Facebook Trip Advisor Youtube Blog email +39-347-0739034

Come e dove si svolge il volo

Un po' di informazioni per sciogliere dubbi ed eventuali timori

Vi state chiedendo cosa sia esattamente il volo in parapendio biposto? Semplice: un misto puro di emozioni e adrenalina, ma anche una particolare sensazione di benessere e relax.

Il volo in parapendio biposto è un’esperienza aperta a tutti; dopo il briefing saranno sufficienti pochi passi di corsa lungo il pendio in sincronia con il tuo pilota e ancor prima di quanto credi sarai sospeso in una dimensione solitamente riservata ai volatili, veleggiando su paesaggi spettacolari a contatto con la natura.

Prova l'emozione unica di librarti nell'aria, di sperimentare un autentico senso di libertà, ammirando dall'alto il mondo come solo gli uccelli possono fare.


PRENOTAZIONE E CONFERMA DEL VOLO

Per prenotare il volo o anche solo per avere maggiorni informazioni il modo migliore è contattarmi per telefono; in questo modo riuscirai ad avere una visione dell'attività più chiara che non per email.

Per prenotare il volo è necessario innanzitutto decidere dove e quando volare. Per il DOVE ci sono due opzioni:

  1. Brescia (monte Maddalena)
  2. Lago di Garda (zona Toscolano Maderno)

Ogni posto ha le sue caratteristiche: panorama, quota di decollo, durata del volo, ecc. A volte è possibile volare anche in altri posti. Ancora una volta, ti consiglio di chiamarmi in modo che possa aiutarti a scegliere il sito di volo in funzione delle tue esigenze e preferenze.

ogni posto, ogni giorno, un volo in parapendio diverso

Per il QUANDO invece non ci sono date fisse: si vola tutto l'anno tempo permettendo, per cui la scelta è in funzione delle tue preferenze e del calendario voli.

Una volta fissata la data e ora del volo, ricordati di chiamarmi il giorno prima per conferma delle condizioni meteorologiche. Se dovessi ritenere che le condizioni non siano adatte, ci metteremo d'accordo per un'altra data senza alcun costo aggiuntivo.

Il giorno prima ti fornirò anche le ultime informazioni necessarie: indirizzo del luogo di ritrovo, abbigliamento necessario, ecc.


INCONTRO E SALITA AL DECOLLO

Il giorno del volo ci si incontra in atterraggio, ci si presenta, si fanno due chiacchere, ecc. Per me è molto importante prendermi cura dell'aspetto emotivo del cliente-passeggero.

A volte quando ci si incontra la tensione del passeggero è chiaramente percepibile. Mi rendo perfettamente conto che quella di volare è una scelta coraggiosa, soprattutto per chi ha paura. Io ad esempio non ho mai fatto bungee-jumping perchè da un lato non mi interessa ma dall'altro ho troppa paura. L'esperienza mi ha insegnato che per avere un cliente soddisfatto bisogna che si sviluppi una certa empatia, che da un lato faccia capire a me le emozioni che animano il passeggero e dall'altro lato gli infondano la necessaria fiducia nel pilota.

saliamo in decollo

La salita in decollo avviene secondo modalità differenti a seconda di dove si vola: per il volo su Brescia è possibile salire in decollo con la propria auto per cui, nel caso scegliessi questa opzione, ti chiederò di venire accompagnato da una persona che possa riportare l'auto dal decollo all'atterraggio. Per il volo sul lago di Garda, invece, non è possibile raggiungere il decollo con mezzi propri per cui ci si appoggia ad un servizio di trasporto locale che viene fornito al costo di 20 euro.


BRIEFING E DECOLLO

Giunti in decollo comincia a salire un po' di tensione, è normale. Mi preoccuperei se non fosse così! Il decollo è un prato erboso, bello per farci un pic-nic; mai avresti pensato che potesse essere una pista di decollo, eh? Ma avanti con la preparazione. Come prima cosa stenderò il parapendio a terra e controllerò i cavi, in modo che tutto sia in ordine per il decollo. Ti farò indossare il tuo imbrago (ognuno ha il suo) e il casco e poi ti verrà fatto un briefing, una breve spiegazione, su quello che dovrai fare in decollo e ti verrà illustrato il piano di volo.

Il decollo è una fase delicata perchè è una fase (l'unica del volo) nella quale al passeggero è richiesta una collaborazione attiva, ovvero...CORRERE! Infatti per decollare dobbiamo raggiungere una certa velocità, come gli aerei: loro possono decollare dal piano perchè hanno i motori, noi invece dobbiamo prendere velocità correndo in discesa. Quindi bisogna correre, a volte velocemente, e continuare a correre fino a quando te lo dirà il pilota, senza sedersi troppo presto nell'imbrago. Quando avremo raggiunto la velocità necessaria, il parapendio gentilmente ci solleverà da terra. Quindi ben diverso dal paracadutismo, nel quale invece ci si lancia (lo scrivo per scrupolo, ma so che mai ti confonderesti smile).

preparazione (briefing) al decollo in parapendio

Quindi, esaurite le spiegazioni ed eventualmente fatta un prova di corsa, ci agganceremo al parapendio, ti darò una direzione lungo la quale correre e, quando è il momento giusto 3...2...1...CORRI! Il parapendio si gonfierà, si solleverà fin sopra le nostre teste e poi, al max entro 10 metri, saremo decollati!


VOLO ED ATTERRAGGIO

Eccoci in volo: i primi istanti dopo il decollo saranno veramente emozionanti: avrai ancora l'adrenalina della corsa ed immediatamente ti trovi in un'altra dimensione. Prendila con calma: d'ora in poi non dovrai più fare niente mentre sarai comodamente seduto nell'imbrago. Dovrai solo goderti il volo, il tuo volo.

Si perchè ognuno ha aspettative e gusti diversi e ogni volo è diverso, sia perchè comunque si vola sempre un aria diversa sia perchè può essere ritagliato su misura. Se hai paura sarà un volo tranquillo, se sei un temerario sarà più adrenalinico, se non sai cosa aspettarti di servo un antipasto e poi mi dici cosa ti piace di più e sarai servito.

Ritagliare il volo su misura è una capacità che si sviluppa nel tempo e risiede soprattuto nel capire il passeggero, le sue paure, le sue ambizioni e soprattutto le motivazioni che lo ha spinto a volare. Se si tratta di un volo regalo è possibile che non abbia una grandissima motivazione a forzare i propri limiti, se invece è una scelta personale è più facile che abbia il desiderio di provare qualcosa di nuovo. Attenzione però: va bene mettersi alla prova, ma sempre nei propri limiti. Una persona che viene a volare per sfida con se stesso o perchè vuole o deve dimostrare qualcosa, è un pessimo passeggero, perchè difficilmente godrà del volo e potrebbe avere difficoltà a gestire la propria emotività sotto stress.

si vola!

Il volo dura in media 10-15 minuti (max 20). In genere si divide in tre fasi: nella prima fase il passeggero prende semplicemente confidenza con la nuova dimensione, nella seconda lo faccio provare a pilotare (se le condizioni del vento lo permettono) e nella terza, se lo vuole, provo a testare i suoi limiti con un po' di manovre spinte (virate accentuate, spirali picchiate, ecc.).

Durante il volo è possibile che si incontrino correnti ascensionali: questa è cosa buona e giusta, e fonte di felicità in quanto ci permette di prolungare il volo, ma sempre restando nel limite massimo di 20 minuti (per il perchè vedi le FAQ).

Giunti all'atterraggio niente paura: questa è una fase che scatena timori e paure, ma in realtà è più facile di quanto si pensi; le velocità in gioco sono basse e, anche senza vento, l'atterraggio si risolve in pochi passi.


FOTO E VIDEO

Durante il volo è possibile, se il cliente lo desidera, effettuare un servizio di foto e video. Il servizio consiste in almeno 50 fotografie e 3 video (spesso di più) in HD, che vengono realizzati nelle varie fasi del volo, compresa la preparazione a terra e dopo l'atterraggio.

Il servizio viene realizzato mediante GoPro fissata su un braccio allungabile in modo da avere diverse angolature ma con il passeggero sempre inquadrato.

Dopo il volo ti farò vedere le foto e i video acquisiti e, se ti piacciono, potrai acquistarli al costo di 20 euro. Se pensi di volere questo servizio, porta con te una flash memory (chiavetta o scheda SD) con almeno 2Giga di spazio libero sulla quale copierò i file. Se non hai una flash te la procurerò io.

servizio foto e video

Il servizio è ordinabile il giorno stesso del volo, ma se vuoi fare un regalo pensa all'opportunità di includerlo nel buono regalo.

Al cliente è permesso di portare in volo una propria macchina fotografica o telecamera, con alcune limitazioni relative al peso e all'ingombro. Se sono fisse ci sono dei vincoli sulle posizioni mentre se vengono tenute im mano devono essere comunque legate per evitare che cadano.

" E' incredibile come non mi stanchi mai di volare! Ogni volo è unico ed appagante. Volare in parapendio biposto mi dà la possibilità di condividere queste emozioni. "