Incontro e salita

Il giorno del volo ci si incontra in atterraggio, ci si presenta, si fanno due chiacchere, ecc. Per me è molto importante prendermi cura dell’aspetto emotivo del cliente-passeggero. A volte quando ci si incontra la tensione del passeggero è chiaramente percepibile. Mi rendo perfettamente conto che quella di volare è una scelta coraggiosa, soprattutto per chi ha paura. Io ad esempio non ho mai fatto bungee-jumping perché da un lato non mi interessa ma dall’altro ho troppa paura. L’esperienza mi ha insegnato che per avere un cliente soddisfatto bisogna che si sviluppi una certa empatia, che da un lato faccia capire a me le emozioni che animano il passeggero e dall’altro lato gli infondano la necessaria fiducia nel pilota.
La salita in decollo avviene secondo modalità differenti a seconda di dove si vola:

    • Bergamo: si può salire in decollo sia con la propria auto sia con servizio navetta.
    • Brescia: si può salire solo con la propria auto.
    • Garda: si può salire solo con la navetta.

 

L’incontro avviene sempre presso l’atterraggio. Se si sale con la propria auto il pilota salirà con voi (il passeggero dovrà quindi venire accompagnato da una persona che dal decollo riporterà la macchina in atterraggio); se invece si sale con la navetta, questa sarà da pagare contanti al momento direttamente a chi offre il servizio (che è scollegato da AirEmotions). Siccome il prezzo del servizio varia in base al luogo e alla stagione, il prezzo esatto verrà comunicato all’atto della prenotazione della data del volo.

  • slide
  • slide
  • slide
  • slide
  • slide